Archive for luglio 2013

Cibo Vero: in viaggio con gli agricoltori di Alce Nero

luglio 19, 2013

La seconda tappa di Cibo Vero: in viaggio con gli agricoltori di Alce Nero ha avuto come protagonista il farro. Lazienda agricola Torre Arabella di Monterenzio, al centro di una delle zone più lussureggianti dell’Emilia Romagna, ha ospitato una giornata dedicata a questo antico cereale, molto apprezzato per la ricchezza di vitamine e sali minerali.
Andrea Morara ha accompagnato nel giro dei campi, a pochi giorni dal raccolto, spiegando come nasce il farro biologico Alce Nero: la taglia alta della pianta e i cicli di sviluppo tardivo che lo rendono perfetto per i meno fertili ambienti collinari e di montagna. Dal suo, come dagli altri racconti dei agricoltori Alce Nero, affiora il grande impegno per una coltivazione che rispetti i tempi e la fertilità della terra, totalmente priva dellutilizzo di sostanze chimiche di sintesi come pesticidi ed erbicidi.
Coltivare biologico non significa solo non usare la chimica, parte da un approccio e una mentalità diversi. Lagricoltura convenzionale è di intervento, con erbicidi, insetticidi e fungicidi si reagisce a un sintomo, la coltivazione biologica deve invece far in modo che il sintomo non si verifichi: incrementando la biodiversità aziendale e così incrementando i servizi ecologici utili nella lotta ai parassiti e alle malattie. Il biologico nei cereali è fondamentale: è nella cariosside, la parte esterna del chicco, che sono racchiuse gran parte delle sostanze benefiche alla nostra salute (fibre, vitamine, antiossidanti), ma è proprio qui che può accumularsi la maggior parte della chimica utilizzata in agricoltura. Ecco perché se si sceglie unalimentazione sana e naturale si deve prediligere il biologico, ha dichiarato il prof. Giovanni Dinelli, docente di Agronomia del Dipartimento di Scienze Agrarie dellUniversità di Bologna.
Il farro ha una storia antichissima: del suo predecessore spontaneo (farro dicoccoide) sono state trovate tracce addirittura 23mila anni fa nei pressi della Galilea, molto prima delletà dellagricoltura. Si tratta di un grano a stelo alto, molto digeribile con straordinarie caratteristiche nutrizionali e nutraceutiche, bisogna solo stare attenti alla cottura perché la sua struttura glutinica è profondamente diversa da quella dei grani moderni. Durante questa giornata di Cibo Vero abbiamo preso un impegno importante verso i nostri agricoltori di farro: valorizzare significativamente questo importante grano che ha mantenuto pressoché inalterate le caratteristiche nel tempo. Per la grande valenza nutrizionale, abbiamo scelto di utilizzarlo per le paste e pappe della nostra nuova linea baby food. Diamo lappuntamento a settembre al Sana per la sua presentazione, ha commentato Lucio Cavazzoni, Presidente di Alce Nero e Mielizia.
Allevento hanno partecipato anche Marco Rusconi, Agronomo specialista in cerealicoltura, Sandro Ceccoli, Presidente Ente di gestione dei Parchi e della Biodiversità Emilia Orientale e Raffaela Donati, Fiduciaria Slow Food Bologna. Mentre Lorenzo Frattini, Presidente Legambiente Emilia Romagna, si è soffermato su tre punti importanti a supporto di unagricoltura sana: usare meno chimica, strappare territori alla cementificazione e la qualità dellaria.

www.alcenero.com

theMICAM rocks! dal 15 al 18 Settembre

luglio 16, 2013

A settembre theMICAM si veste di rock e travolge gli appassionati della calzatura italiana e internazionale con la consueta carica di energia dal 15 al 18 settembre a Fiera Milano Rho presentando le collezioni per la primavera/estate 2014.

Novità della prossima edizione, infatti, è liniziativa Foot Rocker, realizzata in collaborazione con il famoso magazine di musica rock Rolling Stone. Il padiglione 10 sarà la cornice di videointerviste e testimonianze per raccontare gli stili più young fashion e i brand più street style presenti a theMICAM. Parte delliniziativa è anche il concorso Foot rocker: lanima ribelle di theMICAM rivolto a giovani studenti universitari e agenzie formative del settore moda e calzaturiero. Il vincitore sarà premiato con il Foot Rocker Award, uno stage di sei mesi presso unazienda calzaturiera e levento di premiazione verrà presentato dallex vj di MTV Francesco Mandelli, ora affermato attore de I soliti idioti.

Ma non solo rock.Anche innovazione e alto contenuto moda sono al centro di theMICAM, che offre occasioni di business reale e opportunità di incontro tra i grandi player del sistema moda calzaturiero mondiale e dove si toccano con mano le migliori proposte del sistema moda calzatura. Saranno oltre 1.600 gli espositori, in crescita rispetto alledizione precedente, che presenteranno le proprie collezioni su oltre 68.000 metri quadrati di esposizione.

Per accogliere al meglio espositori e buyer, theMICAM offre servizi e iniziative ideati per far sì che la loro esperienza in fiera sia semplice ed efficace e per continuare a garantire lalto livello che da anni viene riconosciuto alla manifestazione in tutto il mondo. In particolare, per ottimizzare gli spostamenti e i momenti di visita alla manifestazione, theMICAM prevede in fiera il servizio airport&tourist, che accoglierà i visitatori e gli espositori, assistendoli, ad esempio, nella ricerca di informazioni sulla città di Milano, alberghi e ristoranti, oltre che nel check-in aeroportuale e in servizi annessi, come il transfer per laeroporto e il trasporto bagagli. Non solo, il visitatore potrà usufruire di consigli utili per il tempo libero, potendo anche acquistare pacchetti personalizzati di viaggio.

Oltre ai momenti in fiera, theMICAM sarà anche in città, per avvicinarsi sempre di più al pubblicoappassionato di calzature, con iniziative come theMICAMpoint, fulcrodi eventi, iniziative e laboratori dedicati al mondo della calzature, con focus sulle ultime tendenze e attività riservate sia ai grandi che ai più piccoli, sensibilizzando il grande pubblico sui temi del valore, della qualità del made-in-Italy e della lotta alla contraffazione.

theMICAM si configura, quindi, come appuntamento unico, riservato ai più qualificati operatori del settore, una piattaforma di business dedicata alle aziende che vogliono presentare le proprie collezioni ed entrare in contatto con i più grandi mercati mondiali della calzatura. Partecipare a theMICAM conferisce un valore aggiunto alla presenza dei marchi sul mercato internazionale, in quanto rappresenta il canale più efficace per conoscere le tendenze moda e gli orientamenti degli operatori del settore, con cui allacciare o approfondire contatti business durevoli nel tempo.

www.micamonline.com

Riparte l’esperienza ECO caffè di Mogi Caffè

luglio 14, 2013

Mogi caffè ripete anche per il 2013 lECO caffè.
L’azienda di Bergamo a breve proporrà anche la nuova versione del proprio sito e da settembre il nuovo Blog.

Mogi caffè, azienda che si occupa di torrefazione caffè a Bergamo, dopo il successo delledizione 2012, ripete anche per il 2013 lECO caffè, assieme a molte altre novità in arrivo nei prossimi mesi.
Mogi Caffè srl è unazienda giovane, nata nel 2007 per volontà della sua fondatrice Monica, che dopo un percorso di studi in Agraria decide di investire, nel settore della torrefazione caffè assieme al fratello Gianluigi: il progetto dei fratelli è decisamente ambizioso, ma negli anni porta successo e soddisfazioni.
La mission dellazienda è quella di selezionare le migliori miscele di caffè e di lavorarle in Italia, per potere poi esportare sia il proprio caffè, che unidea di caffè basata sulleco sostenibilità: la ricetta delleco sostenibilità Mogi si basa sulla scelta di chicchi sempre più provenienti da alberi nati in coltivazioni non estensive per preservare aroma e biodiversità; la varietà di caffè Utile ad esempio proviene da due presidi SlowFood della Rep. Dominicana (Huehuetenango e Sierra Cafetalera), da Copan in Honduras e dal Minas Gerais in Brasile; anche dal punto di vista del packaging Mogi Caffè rivolge particolare attenzione alle confezioni non accoppiate, ma separabili, che facilitano quindi la raccolta differenziata.
Mogi Caffè, sin dalla sua fondazione, ha puntato molto su attività che potessero coinvolgere il territorio e promuovere eventi di cultura, stimolando allo stesso tempo la partecipazione attiva della filiera del caffè allinterno del proprio piano di comunicazione, attraverso la pagina Facebook, nella quale infatti vi sono numerose curiosità, citazioni, video collegati al mondo del caffè.
A poco più di un anno dallinizio dellesperienza ECO caffè, Mogi Caffè propone i nuovi appuntamenti con liniziativa nata dalla partnership tra la redazione-bar itinerante Mogi e lEco di Bergamo: i nuovi appuntamenti per assaggiare una buona tazza di caffè Mogi sono: 12-13 luglio Ambria, 20 luglio a Calusco, 3-4 agosto ad Ardesio, 16-17 agosto Bergamo, 30agosto-1 settembre Lovere, 5-8 settembre Scanzorosciate, 14 settembre Vertova, 29 settembre Martinengo, 5-6 ottobre Valbondione.
Nei mesi scorsi molte sono state le partecipazioni di Mogi Caffè ad importanti eventi di cultura e di moda: ad ottobre lazienda è stata partner della monografica su Pio Manzù a NY (17-24 Ottobre 2012) presso la Spring Design Gallery di Brooklyn; a giugno Mogi ha partecipato a Pitti Immagine Bimbo (Firenze, 27/29 giugno 2013) con Kidsrevolution, il nuovo network di vendita online/offline dedicato al b2b del mondo del bambino. In questa occasione è stato creato un concept corner Is this my shop?, dove agli ospiti di Kidsrevolution è stata offerta la crema di caffè freddo Mogi.
Entro fine mese anche il sito www.mogicaffe.it verrà rinnovato e da settembre sarà attivo anche il blog di Mogi Caffè, dedicato agli amanti del caffè.

www.mogicaffe.it

Pronta la prima edizione del Premio Nazionale Valori IREF Italia

luglio 11, 2013

Il Premio si ispira ai valori dai quali nasce IREF Italia ed ai quali la stessa costantemente si ispira nel raggiungimento degli scopi associativi.
I Valori IREF Italia non sono rigidamente elencabili in una lista, ma possono essere riscontrabili nei documenti che regolano lAssociazione, nelle modalità di gestione e nei comportamenti assunti dai suoi rappresentanti e dai suoi Associati, nelle sue azioni e nelle sue iniziative di qualità e professionalità tendenti costantemente a valorizzare tutte le reti.
Il Premio, che sarà organizzato ogni anno, è assegnato ad una persona fisica giudicata e valutata come portatrice di quei valori ai quali si ispira IREF Italia e che possono concretizzarsi nelle azioni che tale persona ha svolto in passato o sta ancora svolgendo, così come per i suoi apporti al settore delle reti di commercio indipendente organizzato e associato e, non di meno, nello stile assunto per lattuazioni di tali azioni.
La valutazione è effettuata dai Componenti del Consiglio Direttivo di IREF Italia semplicemente perché, quali Associati Promotori, Associati Fondatori e Associati aderenti dopo poco tempo dalla costituzione dellassociazione, hanno concretamente manifestato di credere nel progetto associativo proposto e, quindi, di aver fattivamente compreso il messaggio abbinato a tale progetto.

Evento Speciale

In occasione della 1° edizione del Premio Nazionale Valori Iref Italia, sarà assegnato anche uno speciale riconoscimento ad una personalità ritenuta apportatrice di cultura del franchising di alta qualità e che, con il suo apporto, ha contribuito alla diffusione ed alla conoscenza delle caratteristiche dei sistemi di franchising.
Prossimamente saranno resi noti i nominativi degli assegnatari dei premi e la data della cerimonia di presentazione.

www.iref-italia.it

Etihad Airways rende noti i risultati da record del secondo trimestre e della prima metà del 2013

luglio 11, 2013

Etihad Airways ha annunciato, in data 10 Luglio, le sue migliori performance del secondo trimestre e metà anno, che riflettono la sua consistente e continua crescita della strategia di alleanze aeree e di operazioni cargo globali. La compagnia aerea nazionale degli Emirati Arabi Uniti ha raggiunto nel secondo trimestre 2013 una crescita dei ricavi passeggeri dell’8%, con 921 milioni di dollari (2012: 855 milioni di dollari), mentre i ricavi passeggeri della prima metà del 2013 sono stati di 1.8 miliardi di dollari (2012: 1.6 miliardi di dollari), con una crescita del 13%. I ricavi generati dai partner strategici e di codeshare della compagnia sono stati pari a 184 milioni di dollari nel secondo trimestre del 2013, con una crescita del 25% rispetto ai 147 milioni di dollari dello stesso periodo del 2012. I ricavi generati dalle partnership hanno rappresentato il 20% delle entrate passeggeri sui ricavi totali della compagnia, sia del secondo trimestre che della prima metà del 2013. Il Presidente e CEO di Etihad Airways, James Hogan, ha dichiarato che i risultati del secondo trimestre e della prima metà dell’anno della compagnia aerea sono stati raggiunti nonostante la persistente instabilità economica e geopolitica, con uno yeald di tariffa aerea leggermente più basso nel trimestre, condizionato dalla crescita della capacità dei competitor con conseguente concorrenza sul prezzo. “Nonostante il difficile clima economico globale, siamo riusciti a raggiungere cifre record, con una crescita a doppia cifra sia nel secondo trimestre che nel primo semestre del 2013,” ha dichiarato Hogan. “Ciò riflette non soltanto la continua popolarità del nostro hub Abu Dhabi, ma anche la crescente maturità della nostra strategia di partnership con le compagnie aeree e la forza delle nostre operazioni cargo, che continuano a superare i tassi di crescita del settore”. Hogan ha dichiarato che un significativo risultato nel secondo trimestre è stato la maggiore contribuzione da parte dei partner strategici di Etihad Airways, in particolare la tedesca airberlin, che è diventata il più grande contributore in codeshare. Ciò riflette la connettività cresciuta tra i network integrati delle due compagnie aeree. Etihad Airways ha aumetnato le sue partnership in codeshare durante il secondo trimestre, aggiungendo il vettore serbo Jat Airways e annunciando nuove partnership con Air Canada, South African Airways e Belavia (Bielorussia), tutte in vigore a partire dal terzo trimestre. Con queste aggiunte, Etihad Airways disporrà di 45 partner codeshare e di un network globale virtuale di oltre 350 destinazioni, il più completo di qualsiasi altra alleanza o compagnia aerea del Medio Oriente. Nel secondo trimestre, gli ASKs – indicatori della capacità di posti all’interno del network – sono cresciuti del 13% raggiungendo i 17,2 miliardi (2012: 15,2 miliardi). Gli RPKs (Revenue Passenger Kilometres) – che riflettono il traffico– sono aumentati del 13% nel secondo trimestre del 2013 raggiungendo i 13,3 miliardi (2012: 11.8 miliardi). Questa crescita è stata raggiunta dopo la consegna dei due nuovi Boeing 777-300 passeggeri – uno a tre classi con 328 posti e uno a due classi con 380 posti – e con un corrispettivo aumento di collegamenti, tra cui i nuovi voli per Amsterdam, San Paolo e Belgrado. I risultati del secondo trimestre sono stati ulteriormente rafforzati con la recente introduzione a fine marzo dei voli giornalieri per una quarta nuova destinazione, Washington DC. Etihad Cargo ha continuato a ottenere la più forte crescita della compagnia, con 112. 963 tonnellate trasportate nel secondo trimestre del 2013 (2012: 89.470 tonnellate) e 215.124 tonnellate nella prima metà del 2013 (2012: 174.622 tonnellate). Questo ha comportato una sensibile crescita del 26% nel secondo trimestre e del 23% nella prima metà del 2013. La crescita dei volumi cargo è stata sostenuta dalla consegna nel secondo trimestre di tre nuovi aerei cargo – un Airbus A330-200F, un Boeing 777-200F e il primo Boeing 747-8F della compagnia, concesso in leasing da Atlas Air – che hanno portato a 9 il numero di aerei nella flotta cargo. Le prestazioni del segmento cargo sono state ulteriormente potenziate dall’aumento di servizi per i passeggeri, che hanno garantito maggiore spazio in stiva. Durante il secondo trimestre, Etihad Airways ha annunciato che, previa approvazione governativa, acquisirà il 24% della compagnia indiana Jet Airways, ampliando le alleanze equity e il network del gruppo. Inoltre, Etihad Airways ha siglato un iniziale Protocollo d’Intesa con il Governo serbo per discutere di un potenziale investimento in JatAirways. Etihad Airways si è anche assicurata l’approvazione governativa australiana per l’aumento della sua quota di partecipazione in Virgin Australia dal 10% al 19.9%. Oltre alla quota in Virgin Australia, Etihad Airways detiene una partecipazione del 29% in airberlin, il 40% di Air Seychelles e il 3% di Aer Lingus.

Nel secondo trimestre del 2013, Etihad Airways ha:

· introdotto voli giornalieri tra Abu Dhabi e Amsterdam (Olanda)

· introdotto voli giornalieri tra Abu Dhabi e Belgrado (Serbia)

· inizialmente introdotto tre voli alla settimana tra Abu Dhabi e San Paolo (Brasile)

· intrapreso una partnership di codesharing con JatAirways e annunciato nuovi accordi con Air Canada, South African Airways e Belavia, in vigore a partire dal terzo trimestre

· potenziato i code share con KLM, Air France, Aer Lingus e Alitalia

· avviato discussioni con il governo serbo per rilevare la quota di capitale della compagnia aerea nazionale, JatAirways

· ottenuto l’approvazione governativa australiana di aumento della partecipazione in Virgin Australia passando dal 10% al 19,9%.

· aggiunto due nuovi aeromobili passeggeri e tre nuovi aerei cargo

· vinto tutti e 3 i premi nella categoria First Class agli Skytrax Awards 2013 per l’eccellenza della compagnia – Best First Class (per il quarto anno consecutivo), Best First Class Seats e Best First Class Catering.

Confronto tra il secondo trimestre del 2013 e del 2012:

Indicatori chiave Q2 2013 Q2 2012 Variazione
Ricavi passeggeri US $921 milioni US $855 milioni + 8 per cento
Ricavi merci US $216 milioni US 180 milioni +20 per cento
Ricavi totali US $1,327 milioni US $1,245 milioni +7 per cento
RPK 13,3 miliardi 11,8 miliardi +13 per cento
ASK 17.2 miliardi 15.2 miliardi +13 per cento
Seat factor 77,3 % 77,6 % - 0,3 %
Cargo tonnage 112963 tonnellate 89470 tonnellate +26 %
Flotta 78 aeromobili 67 aeromobili +11

Confronto tra prima metà del 2013 e del 2012:

Indicatori chiave Prima metà del 2013 Prima metà del 2012 Variazione
Ricavi passeggeri US $1,8 miliardi US $1,6 mld +13 %
Ricavi merci US $411 milioni US $346 mln +19 %
Ricavi totali US $2.5 miliardi US$2.2 mld +14 %
RPK 26,1 miliardi 22,7 mld +15 %
ASK 33,1 miliardi 29,5 mld +12 %
Seat factor 78,9 % 76,9 per cent +2 %
Cargo tonnage 215124 tonnellate 174622 tons +23 %

www.etihadairways.com/it

Nel Nord Est cresce la domanda di tecnologie per lo smart working

luglio 9, 2013

È quanto emerge dall’evento di beanTech sulla comunicazione unificata: integrare instant messaging, telefonia e videoconferenze con i dispositivi fissi e mobili è l’obiettivo degli imprenditori del Triveneto per ottimizzare i processi aziendali e lavorare in un’ottica “smart”

Nel Nord Est cresce la voglia di smart working, cioè quel modello di lavoro che prevede un’organizzazione più flessibile di tempi, spazi e modi di comunicare in azienda grazie ai nuovi strumenti ICT che integrano chat, telefonia e video sui dispositivi fissi e mobili. Lo conferma beanTech, azienda di Udine punto di riferimento nel settore IT del Triveneto, che al suo appuntamento “La comunicazione unificata e l’innovazione nel data center: soluzioni in-a-box”, tenutosi il 28 giugno a Trieste, ha visto partecipare una cinquantina di aziende del territorio. Dal dialogo con i presenti è emerso un dato che può risultare sorprendente, visti questi tempi di crisi: «Abbiamo distribuito un questionario dopo l’evento -racconta Fabiano Benedetti, titolare di beanTech- e abbiamo rilevato che quasi metà delle aziende interpellate hanno in programma di investire in un progetto di comunicazione unificata nei prossimi 12 mesi. Ciò significa che le aziende del Nord Est non rinunciano a investire in innovazione nemmeno in un panorama di generali difficoltà economiche, anzi hanno capito che ripensare l’organizzazione del lavoro e aggiornare gli strumenti IT è una delle chiavi per essere competitivi».
E sbaglia chi pensa che le tecnologie più avanzate siano alla portata solo dei “grandi”: hanno espresso l’intenzione di investire nella comunicazione unificata aziende di ogni dimensione, perché i budget e le soluzioni possono essere diversi, ma l’esigenza di lavorare in modo più efficace è di tutti. La comunicazione unificata permette di riunire virtualmente le persone che si trovano a chilometri e chilometri di distanza per farle parlare assieme, interagire e condividere contenuti, anche quando non si trovano davanti a un pc ma hanno a disposizione un tablet o uno smartphone. «Si tratta -continua Benedetti- di integrare sistemi come chat, telefonia, email e videoconferenza in un’unica soluzione adatta alle esigenze dei dipendenti delle aziende di oggi: persone che si muovono, lavorano fuori ufficio, hanno orari flessibili, devono condividere grandi quantità di informazioni e contenuti con colleghi, partner, clienti e fornitori». La comunicazione unificata risulta così una scelta che permette di ottimizzare i processi aziendali e di risparmiare. «Le aziende del Nord Est -conferma Benedetti- si dimostrano fra le realtà italiane più orientate all’innovazione e crediamo che molte di esse investiranno nella comunicazione unificata e nello smart working nei prossimi anni». All’evento organizzato da beanTech è stata presentata in esclusiva per il Triveneto Dell UCReady, l’appliance di Dell e Microsoft per la Unified Communication che si integra con la rete aziendale, rendendo l’installazione di Lync 2013 molto più semplice e intuitiva. Si è parlato inoltre di Dell PowerEdge VRTX, la prima soluzione sul mercato a riunire server, storage e connettività di rete in un unico chassis. Specialisti di beanTech, Dell e Microsoft, assieme ai consulenti di Fabbrica Digitale e Jabra, hanno risposto a tutte le domande della platea.

beanTech Srl è un’azienda con comprovata esperienza nel settore dell’Information and Communication Technology specializzata nell’integrazione di soluzioni informatiche (System Integration) e nell’attività di ricerca connessa allo sviluppo software (Laboratorio di Ricerca riconosciuto dal MIUR – Ministero per l’Istruzione, Università e Ricerca). Partner Dell, Microsoft e VMware, beanTech è in grado di offrire soluzioni affidabili ed un servizio qualificato, garantito dalle numerose certificazioni tecniche e dalle specifiche di qualità richieste dalla certificazione UNI-EN ISO 9001:2008 per l’assistenza e la consulenza informatica. Maggiori informazioni sul sito internet www.beantech.it

Virosac Fiammais per il barbecue

luglio 9, 2013

Un bel barbecue in famiglia o con amici, in terrazzo, in giardino, in un parco in città o al mare, in montagna, sulla riva di un fiume…

Non c’è niente di più piacevole, sano, genuino di un pranzo o di una cena all’aria aperta in questa stagione.

E niente di più facile e di naturale se a “grigliare” con te c’è “Fiammais” di Virosac. L’azienda trevigiana, leader nella produzione di sacchi per rifiuti e congelazione di alimenti, ha infatti realizzato un prodotto innovativo, completamente naturale, specifico per la cottura dei cibi.

Si tratta di un comodo sacchetto di tutoli del mais imbevuti di paraffina che garantiscono un’accensione facile e un’ampia capacità di fiamma (perfetto anche per il camino in inverno… ).

Senza più innervosirsi e tribolare, in totale gioia e relax, un “sacco” di cose buone vi aspettano…

Virosac è unazienda leader nella produzione di sacchi per rifiuti, la congelazione degli alimenti e la gestione della casa. Virosac non solo è leader di settore, ma rappresenta un punto di riferimento in termini di innovazione. L’azienda trevigiana produce tutto in Italia e opera con una particolare attenzione alla tutela dell’ambiente: collabora da quasi 10 anni con Legambiente nel promuovere una coscienza ambientale tra il pubblico e nel fornire prodotti sempre allavanguardia: è stata tra le prime aziende in Italia ad ottimizzare lutilizzo di plastiche rigenerate o materiali biodegradabili, e a ridurre al minimo l’imballo dei prodotti.

www.virosac.it

Abicalçados: più energia dal Brasile

luglio 5, 2013

Innovazione e Business: più energia dal Brasile

Più energia per le collezioni brasiliane per la primavera/estate 2014, che a Expo Riva Schuh ha aperto positivamente la stagione acquisti: molto importanti il volume di ordini e i contatti stabiliti con larea asiatica, lEst Europa, il Giappone e soprattutto con il Medio Oriente e la Russia, un mercato che apre scenari promettenti alle aziende brasiliane e per il quale la manifestazione rappresenta un momento strategico di contatto. Expo Riva Schuh si è confermata una fiera fortemente orientata al business, capace di attirare sia le grandi catene distributive sia i retailer, un appuntamento posizionato strategicamente nel calendario fieristico che ha permesso alle aziende brasiliane anche di creare nuovi contatti da paesi come Filippine e Ucraina. La previsione del volume di business per il prossimo anno in base ai contatti stabiliti nei quattro giorni di manifestazione è di circa 18,9 milioni di dollari. Grazie alla qualità e alla grande energia creativa, le aziende hanno registrato buoni ordini, in linea con il trend positivo dellexport brasiliano. Il totale esportato a livello mondiale dai brand brasiliani nei primi cinque mesi del 2013 è stato pari a 52.559.286 paia di scarpe, generando un valore complessivo di oltre 455 milioni di dollari.

Siamo particolarmente soddisfatti dagli ordini e dai contatti sviluppati dalle aziende a Expo Riva Schuh - afferma Cristiano Körbes, Coordinatore progetti Abicalçados. Le nostre aziende sono cresciute in questi anni, diventando sempre più capaci di diversificare il loro business e presentare unofferta variegata e targettizata. Expo Riva Schuh rappresenta un evento strategico per fare business ed è particolarmente significativo che proprio questanno la nostra Associazione ha festeggiato i suoi 30 anni in occasione delle 80 edizioni di Expo Riva Schuh prosegue Cristiano Körbes. Siamo felici di aver condiviso una parte del percorso e celebrare insieme questo successo: Expo Riva Schuh è per noi un appuntamento fondamentale per continuare a far crescere e dare visibilità ai nostri brand. Questanno si sono aggiunti alcuni nuovi marchi brasiliani, che hanno dato un riscontro particolarmente positivo; è però molto importante anche la fidelizzazione a questa fiera di alcuni brand, che sono cresciuti insieme alla manifestazione continuando con lungimiranza a investire in questo appuntamento. 16 le aziende brasiliane presenti a Expo Riva Schuh, che su una superficie di 375 mq hanno presentato ai visitatori le collezioni per la prossima primavera/estate, particolarmente apprezzate dai buyer per la qualità, il design e linnovazione dei materiali. Alcuni dei prodotti in mostra sono stati infatti sviluppati in collaborazione con importanti istituti di ricerca, per ottenere tecnologie innovative in grado di ottimizzare le fasi produttive e il comfort delle calzature.

Le aziende brasiliane presenti a Expo Riva Schuh:

ANDACCO, CAPELLI ROSSI INDIANA, CARRANO – BE SOFT, CECCONELLO CECCONELLO DIVAS, CRAVO & CANELA, HUBERTO S. MULLER COLLECTION, KLIN, MADEIRA BRASIL, PAMPILI, PEGADA, PICCADILLY, STÉPHANIE CLASSIC RIO COUTURE, TABITA, VIZZANO, WERNER, WIRTH LOUCOS & SANTOS ADG.

Assocalzaturifici, i dati Economics 2/2013

luglio 2, 2013
Assocalzaturifici, i dati Economics 2/2013 su dati ISTAT
Template_Economics_2.jpg
FOCUS BAMBINO
Focus_Bambino.png
Il comparto delle scarpe in pelle per bambini/ragazzi con oltre 11 milioni di paia prodotte annualmente in Italia rappresenta l8,4% sul totale produzione nazionale di calzature con tomaio in pelle (e il 4,6% sul totale valore).
DOVE VA L’EXPORT ….
7 scarpe da bambino su 10 vendute allestero dagli operatori italiani nel 2012 hanno avuto come destinazione uno dei mercati dellUnione Europea (212 milioni di euro in valore).

Dove_va_lexport.png

… E A CHE PREZZO
Tra i principali mercati di sbocco dellexport italiano, il prezzo medio più elevato (72,60 euro al paio) nel 2012 è stato registrato dalle calzature da bambino dirette in Cina e Hong Kong.
In Russia, Giappone e nei due più importanti mercati mediorientali (Emirati Arabi e Arabia Saudita) sono stati superati i 40 euro al paio. Decisamente più contenuto il prezzo nei mercati della UE (25,09 euro in media).
Export.jpg
I MERCATI ESTERI: LA TENUTA DEL 2012
Mercati_esteri.JPG
Nel 2012 lItalia ha venduto fuori dai confini nazionali 11,6 milioni di paia, per un valore di 318 milioni di euro (+4,8%). In queste cifre sono come sempre comprese anche le operazioni di pura commercializzazione.
Fiacca la domanda sui mercati comunitari (-4,7% volume e stabilità in valore); incrementi a doppia cifra fuori dalla UE (+18,2% quantità e +16% valore).

Approfondisci

… E LE DIFFICOLTA’ IN AVVIO 2013
Difficolta.JPG
Nel primo trimestre 2013 lincremento delle vendite di calzature alte non ha compensato le flessioni registrate per scarpe da passeggio e sandali: 750mila paia esportate in meno su gennaio/marzo 2012, pari al -17,2%. Cali generalizzati nei mercati comunitari, con la sola eccezione di quello polacco (+15,4% in quantità). Frenano anche i Paesi extra-UE, -7,5% in volume, pur conservando un +6,3% in valore.
Export_principali_mercati.JPG

Approfondisci

MALE IL MERCATO INTERNO
I consumi italiani di scarpe da bambino in pelle sono scesi nel 2012 a 10,2 milioni di paia, con sensibili cali sia in volume (-8%) che in spesa.
La debolezza della domanda interna, assieme ad una riduzione dei flussi legati alle operazioni di outsourcing, hanno indotto la battuta darresto delle importazioni (-7,2% in quantità). Forti contrazioni per limport da Romania (-24,6%), Vietnam (-11,5%), India e Indonesia. In controtendenza i flussi dal Belgio, principale paese di provenienza con 3,3 milioni di paia (+9,7%) e dalla Cina, terza in graduatoria con 1,8 milioni (+34,5%).
Ulteriori sensibili cali dellimport nei primi 3 mesi 2013.
NON SOLO PELLE
Al di fuori del comparto pelle, la classificazione doganale consente il dettaglio bambini/ragazzi anche per la voce merceologica calzature da passeggio con tomaio in sintetico.
Nel 2012 lItalia ha esportato circa 2,3 milioni di paia di questa tipologia, per un valore di 41,9 milioni di euro (-19,1% e -9,3% rispettivamente), ritornando così sui livelli del 2010 dopo i forti incrementi del 2011. Francia, Germania, Spagna e Regno Unito i principali mercati di destinazione.
Marcatamente negativo il trend di inizio 2013, con cali attorno al 50% nel primo trimestre sia in quantità che in valore rispetto allanalogo periodo 2012.

Fonte: elaborazioni Assocalzaturifici su dati Istat

Base_Economics_2.png

Prorogata fino al 31 ottobre l’attivazione dei pacchetti telefonici ERG Mobile

luglio 2, 2013

La promozione telefonica, rinnovata fino al 31 ottobre, è solo lultima delle iniziative legate al Box Più,

il borsellino virtuale di TotalErg che permette di accumulare contemporaneamente ad ogni rifornimento punti, sconti carburante e minuti di traffico telefonico

TotalErg, azienda leader nel settore della distribuzione dei prodotti petroliferi, ha lanciato i pacchetti telefonici ERG Mobile 150 e 150 Più con sconto carburante incluso. Lofferta è limitata e disponibile fino al 31 ottobre e rientra nel programma fedeltà che premia i clienti per ogni rifornimento.

Per beneficiare dellofferta targata Erg Mobile, è necessario attivare le proposte a pacchetto, che renderanno il rifornimento ancora più conveniente. Infatti, oltre ai vantaggi significativi su telefonate, sms e traffico dati per internet, danno diritto ad uno sconto sullacquisto di carburante attraverso il quale si può arrivare al completo rimborso del costo del pacchetto. Si tratta della prima proposta di questo genere in Italia. La promozione telefonica è uniniziativa legata al Box Più, il borsellino virtuale di TotalErg che permette di accumulare contemporaneamente ad ogni rifornimento punti, sconti carburante e minuti di traffico telefonico. Al link , è possibile visualizzare linfografica e il video di presentazione dei vantaggi del Box Più. Le offerte telefoniche sono di due tipi, a seconda che si includa o meno lopzione per navigare su internet.

Per i clienti che passano ad ERG Mobile, lofferta prevede:

  • Pacchetto 150: con 8 euro al mese, sarà possibile usufruire di 150 minuti veri (tariffati al secondo e verso tutti), 150 sms e fino a 8 euro di sconto carburante
  • Pacchetto 150 Più: con 10 euro al mese, si potranno ricevere 150 minuti veri (tariffati al secondo e verso tutti), 150 sms, 1 GB di traffico dati e fino a 8 euro di sconto carburante

Per tutti gli altri clienti che non effettuano la portabilità del proprio numero, i pacchetti costano solo 4 euro in più, ma includono fino a 4 euro aggiuntivi di sconto carburante rispetto alla prima offerta. Gli sconti carburante vengono riconosciuti mediante la carta fedeltà TotalErg Più, grazie allesclusivo scontrino Box Più, attraverso cui il cliente potrà verificare ad ogni rifornimento il risparmio ottenuto.

Le SIM Erg Mobile sono disponibili sui Punti Vendita TotalErg aderenti e i pacchetti possono essere attivati al numero 401500, sulle Stazioni di Servizio o attraverso lApp TotalErg, entro il 31 ottobre e hanno durata fino al 31 dicembre 2013.

Per maggiori informazioni sui pacchetti 150 e 150 Più, per le condizioni di accumulo e spendibilità degli sconti, nonché per le condizioni e limitazioni dellofferta TotalErg Più ed Erg Mobile e per i Punti Vendita aderenti, visitare www.totalerg.it oppure scaricare lApp TotalErg.

www.totalerg.it


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.